Josè Miguel Perez Sierra

A soli 27 anni, è uno dei direttori d'orchestra più promettenti della sua generazione.

Studia piano con José Ferrándiz, discepolo di Claudio Arrau. Grazie alla realizzazione degli studi di virtuosismo e fenomenologia musicale con José Cruzado, ottiene il titolo di Professore Superiore a soli 16 anni.
Lavora in teatri come il San Carlo di Napoli, il Massimo di Palermo, o il Real di Madrid. Assiste inoltre a Masterclasses di Colin Metters, docente della Royal Academy di Londra, e di Gianluigi Gelmetti, nell'Accademia Chigiana di Siena.
A 22 anni fonda l'Orquesta Internacional de Jóvenes Artistas, con la quale debutta a Madrid; viene invitato a dirigere concerti con l'Orchestra Sinfonica della Galizia nel 2005 e nel 2006. Nel 2006 dirige Il viaggio a Reims al Rossini Opera Festival di Pesaro con l'orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diventando così il direttore più giovane nella storia del Festival e riscuotendo un successo unanime di pubblico e critica.
Negli ultimi anni ha diretto in importanti teatri come il Teatro della Zarzuela, il Teatre Principal di Palma di Maiorca, nonché nei gala lirici presso il Festival de Amigos de la Ópera di Corogna e il Festival di Toledo, nei quali ha lavorato con orchestre di primo livello, quali l'Orchestra Sinfonica di Madrid, l'Orchestra Sinfonica della Galizia, l'Orchestra Sinfonica della Castiglia e León, l'Orchestra Sinfonica della Navarra e l'Orchestra di Camera di Spagna.