Antonio Tajani

Vicepresidente della Commissione europea e commissario responsabile di Industria ed imprenditoria da febbraio 2010, inaugura l'anno accademico 2010/2011 con una conferenza dal titolo "Una cultura condivisa per un'identità europea".

Già vicepresidente della Commissione europea e commissario ai Trasporti da maggio 2008 a febbraio 2010.

Vicepresidente del Partito popolare europeo eletto al congresso di Estoril nel 2002, rieletto al congresso di Roma nel 2006 e poi ancora al congresso di Bonn nel 2009. Membro dell'Ufficio di Presidenza del gruppo del Partito popolare europeo. Ha partecipato a tutti i vertici del PPE in preparazione dei Consigli europei. Membro della Convenzione sull'avvenire dell'Europa, che ha stilato il testo della Costituzione europea. Eletto deputato al Parlamento europeo nel 1994, 1999 e 2004.

Nel corso di quindici anni di attività parlamentare, ha partecipato ai lavori di molte Commissioni (Affari esteri, Affari costituzionali, allora presieduta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Trasporti e turismo, Pesca, Sicurezza e difesa). Presidente della delegazione di Forza Italia al Parlamento europeo da giugno 1999 a maggio 2008. Portavoce del Presidente del Consiglio italiano nel primo governo Berlusconi.

Prima di intraprendere l'attività parlamentare, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l'Università «La Sapienza».

Ufficiale dell'Aeronautica militare italiana, ha operato presso la Base operativa del 33° Centro radar dell'Aeronautica militare come controllore della difesa aerea e responsabile della Sala operativa, dove ha seguito il traffico aereo militare e civile italiano ed europeo.

Giornalista professionista e giornalista parlamentare, nonché redattore del periodico «Il Settimanale», è stato conduttore del Giornale radio 1 Rai, responsabile della redazione romana del quotidiano «Il Giornale» ed inviato speciale in Libano, Unione Sovietica e Somalia.

Antonio Tajani ospite della residenza Universitaria Femminile Celimontano