09 11 2015

# Jump 2.0 - Family care

Si è da poco concluso il JUMP 2.0 “Family care”, dedicato alle ragazze dal quarto anno di residenza in poi. Il primo appuntamento ha previsto uno stage di due giorni nel Centro Convegni Castelromano, situato a Castelgandolfo (RM) durante il quale le partecipanti hanno avuto modo di cimentarsi nei lavori di sala, cucina, pasticceria e stireria, affiancate dalle esperte dell’amministrazione e dei servizi del centro. Nello stesso weekend, le relatrici Angelika Ratti e Graziella Bugnoni hanno tenuto delle lezioni sul tema delle relazioni familiari e sulla gestione del budget familiare, intitolate “La famiglia modello di relazioni e di socialità - La casa: luogo delle relazioni familiari” e “Servire… ti può servire! - Planning e budget familiare - Rifacciamo le valigie”. Sono stati momenti interessanti di riflessione sul lavoro di casa, sul concetto di gratuità che lo distingue dalle altre professioni e sull’importanza dei gesti di servizio come mezzo per prendersi cura dell’altro.
L’incontro conclusivo del JUMP 2.0, intitolato “Il dono come dimensione valoriale all’interno della famiglia: gli archetipi del padre e della madre”, è stato tenuto dal Counselor Vincenzo Aucone. In particolare, le ragazze, guidate dall’esperto attraverso preziosi riferimenti filosofici e letterari, hanno avuto modo di riflettere sugli archetipi di madre e padre, sul loro diverso ruolo in famiglia e sul diverso rapporto che essi instaurano con i figli fin dai primi giorni di vita di questi ultimi.
I diversi incontri, in linea con la filosofia del progetto JUMP, hanno permesso alle residenti partecipanti di acquisire ed esercitare nuove competenze trasversali e c.d. “soft”, estremamente ricercate nel mondo del lavoro e coltivate all’interno della nostra residenza.