23 07 2010

# Covegni universitari estate 2010

Torna anche quest'anno la settimana di approfondimenti culturali per le universitarie italiane organizzata dalla Fondazione RUI. 
 Dal 23 al 31 luglio infatti il Centro Convegni Castelromano ospiterà un ciclo di incontri dal titolo Uomo, natura e cosmo: i confini dell'umano. 
Il convegno è un'occasione per le universitarie di ogni facoltà e di ogni ateneo italiano di interrogarsi sul tema prescelto attraverso relazioni e interventi multidisciplinari. Il tema di quest'anno vuole essere un approccio allo studio dell'agire dell'uomo nel cosmo e al suo ruolo di protagonista in esso. 
Di recente siamo spettatori di disastri ambientali dei quali cerchiamo la correlazione e le cause. Tali avvenimenti ci interrogano sul futuro a breve e a lungo termine: stiamo attraversando un periodo di particolare emergenza? Quali sono gli antecedenti? Come valutare l'informazione dei media su tali eventi? Esiste in essi una responsabilità dell'uomo? 
Questi e altri interrogativi affronteranno i vari relatori, con conferenze e incontri che toccheranno vari aspetti e settori dell'agire umano: dalle bioteconologie alle rappresentazioni della natura nella musica e nell'arte; dai social network alle riflessioni su nascita e fine-vita. 
Non solo attività "mentale" però: le partecipanti avranno infatti anche l'occasione di ritemprarsi e rinfrescarsi, con tennis, jogging e nuotate in piscina, oltre che l'opportunità  di godere del fascino della Capitale (visita al MAXXI-Museo di Arte del XXI secolo) e della bellezza di Villa d'Este a Tivoli.   

Dal 25 al 30 luglio, inoltre, la Residenza Universitaria RUME di Palermo ospiterà il VII convegno Care, dal titoloPensiero creativo e sviluppo personale. 
L'idea nasce dalla ricerca di Maria Cinque (Ufficio Studi della Fondazione Rui) Agire creativo - Teoria, formazione e prassi dell'innovazione personale, elaborata nell'anno Europeo della Creatività e dell'Innovazione. Il Convegno vuol essere, quindi, un'opportunità formativa per le ragazze che vogliono approfondire la conoscenza di sé ed individuare un progetto di sviluppo personale, che includa le dimensioni caratteristiche dell'essere donna: l'accoglienza dell'altro, la passione per la casa, la professionalità del "prendersi cura". 
Il particolare taglio care dato al Convegno vuole appunto sottolineare la possibilità per le partecipanti di scoprire l'importanza dell'ideale del servizio, tanto nella gestione della casa e della famiglia, tanto in qualsiasi altra professione.